Search

Blog

Video storytelling, due esempi concreti

Da qualche anno si fa un gran parlare di video storytelling, ma che cos’è davvero? E perché un’azienda dovrebbe investire dei soldi in questo strumento? Ecco due esempi concreti realizzati per i miei clienti.

Il video storytelling è al centro delle strategie di comunicazione già da qualche tempo, perché ormai non basta più pubblicizzare i propri prodotti o servizi, ma è necessario raccontarli sapendo suscitare emozione e interesse. Seth Goding ha detto: “Il nuovo marketing ha lo scopo di raccontare storie, non di concepire pubblicità.” Ed è un’affermazione molto, molto vera.

Storytelling e video aziendale, che cos’è e perché funziona

In parole molto dirette e semplici, il video storytelling per aziende è un processo di narrazione dei contenuti del brand o dell’azienda attraverso immagini e suoni. L’obiettivo è quello di trasmettere un messaggio che non sia smaccatamente pubblicitario e che sia in grado di attirare l’attenzione del pubblico, offrendo contenuti utili o emozionali per suscitare una qualche forma di empatia.

Ovviamente esistono regole, metodi e tecniche per far sì che un video sia in grado di raccontare una storia: il concept, lo storyboard e il contenuto del video sono quindi essenziali per creare un senso evocativo, per colpire l’animo del nostro pubblico e per poter quindi ottenere dei benefici concreti dall’azione di comunicazione. Oggi la pubblicità di aziende, prodotti e servizi va raccontata a partire dalle esigenze del pubblico, affinché aumenti il coinvolgimento e il senso di utilità dei contenuti.

La fruizione, che avviene spesso dai social, aumenta la “precarietà” del pubblico, facilmente distratto. Per questo lo storytelling è più capace, rispetto ad una pubblicità classica, di tenere il pubblico incollato al piccolo (anzi, ormai piccolissimo) schermo.

Video storytelling: un film per rovesciare il punto di vista, assumendo quello del cliente

Tesy Software è un’azienda leader nel settore dell’arredamento come fornitore di soluzioni informatiche per aziende produttrici e rivenditori. Render, configurazione grafica, gestione ordini di produzione e magazzino, logistica e molto altro: un bagaglio di prodotti di primo piano che, spesso, risultano più noti dell’azienda stessa.

Partendo da questo presupposto si è individuato il video come strumento di comunicazione. Ho quindi proposto di realizzare un video corporate che non fosse, banalmente, una sequenza di immagini in cui si dice quanto si è bravi e quanto si è i numeri uno. Ho pensato ad una storia che intrecciasse due percorsi paralleli, spostando il focus sul punto di vista del cliente. Il rivenditore ha un’esigenza: interfacciarsi con un cliente finale sempre più esigente. Per questo la narrazione mostra in parallelo come, mentre il rivenditore di arredamento deve tenere testa con precisione e prontezza alle richieste del cliente finale, Tesy Software lavora per offrire al proprio cliente (il rivenditore) strumenti che rappresentino soluzioni operative, capaci di metterlo in grado di rispondere al meglio alle esigenze del mercato e di risultare competitivo. Il video racconta quindi il ruolo di Tesy inserito all’interno di un puzzle di esigenze e di reciproche soddisfazioni: l’azienda produce gli strumenti giusti in anticipo rispetto alle esigenze del proprio cliente, il cliente-rivenditore li usa e risulta competitivo, il cliente finale realizza il proprio sogno.

Video storytelling comparativo: i vantaggi del noleggio a lungo termine

Lease Car Broker è un’agenzia di consulenti per il noleggio a lungo termine, diventata in poco tempo fra le più importanti d’Italia. La sua esigenza è quella di far capire a privati e aziende perché noleggiare un’auto a lungo termine sia conveniente rispetto alla formula più classica dell’acquisto. Anche in questo caso ho utilizzato tecniche di storytelling: elencare i soli vantaggi del noleggio a lungo termine sarebbe stato troppo noioso. Partendo quinbdi dal payoff “lasciati guidare”, che caratterizza l’intera comunicazione dell’azienda, ho realizzato un percorso comunicativo ambientato in una città immaginaria che mostra – in costante comparazione – la storia di due personaggi: uno ha scelto il noleggio, l’altro l’acquisto.

I due personaggi si trovano a dover affrontare le stesse problematiche in una giungla urbana ricca di ostacoli in cui è consigliabile “lasciarsi guidare”. Mentre il personaggio che ha scelto il noleggio a lungo termine si muove agevolmente e con serenità, l’altro incontra difficoltà e imprevisti. Questo video si ispira quindi alla classica pubblicità comparativa, puntando a mantenere alta l’attenzione e facendo leva sulla razionalità del pubblico, che può riconoscersi in situazioni reali e ricorrenti (il pagamento di un bollo o la manutenzione di un’auto) seguendo le vicende dei due personaggi.

Questo tipo di acquisto è infatti un acquisto molto ponderato, a differenza ad esempio di un gioiello o di un capo d’abbigliamento. Per questo la comparazione risulta una buona tecnica di persuasione per un target maschile con atteggiamento razionale. Il video porta a compiere una scelta ovvia e di buon senso, alla luce di numerosi esempi e invita a “lasciarsi guidare” dai consulenti nella ricerca della soluzione di noleggio a lungo termine più vantaggiosa.