Search

Blog

Comunicazione ed eccellenze alimentari: il caso Clara by Andrea Plafoni

Valorizzare l’eccellenza alimentare Made in Italy, anzi Made in Veneto, attraverso la comunicazione di brand e poche azioni di marketing semplici ma mirate.

Una strategia chiara: far le cose semplici, una alla volta. E farle bene. Con questo spirito ho affrontato l’entusiasmante sfida insieme all’azienda Andrea Plafoni di Cologna Veneta (Verona), che seguo dal 2016 e con la quale ho lavorato all’elaborazione dell’identità di marca e di uno stile comunicativo unico nel settore.

L’idea

Andrea Plafoni si occupa di commercializzare cipolle, aglio e scalogno ed è fra le aziende leader in Italia nel settore. Già dal 2017 è stato associato ad ogni prodotto un personaggio con una propria identità: un nome e un’illustrazione che ne umanizzassero le caratteristiche organolettiche e di gusto.

Clara si inserisce in questo filone. Si tratta di una cipolla dolce estremamente versatile in cucina che non lascia l’alito cattivo e non fa lacrimare. Queste sue caratteristiche si prestano bene per gli usi più disparati (insieme all’alta digeribilità e ad altre proprietà), così l’azienda ne ha realizzata una derivazione sotto forma di mostarda artigianale di cipolla dolce.

Nasce così Clara Box, un cofanetto gourmet acquistabile direttamente online che propone al consumatore una combinazione fra cipolla fresca e mostarda artigianale Made in Veneto.

Il packaging e la comunicazione

Un prodotto genuino ha bisogno di un pack altrettanto “puro”. Per questo, in qualità di consulente marketing e direttore artistico, ho proposto un cofanetto dallo stile country, minimal ma di carattere al tempo stesso. La “fisicità” del pack esprime bene i riferimenti valoriali da comunicare e risulterà particolarmente apprezzato dal pubblico.

Il consumatore non è abituato a considerare la mostarda di cipolla dolce come qualcosa di facilmente “commestibile”, così la comunicazione è stata improntata alla narrazione della novità come di qualcosa in grado di “stupire i propri ospiti”. Il sapore autentico e genuino che non ti aspetti, da gustare in forma sociale con un aperitivo. Il bisogno a cui si va a rispondere, quindi, è quello della stima sociale: offro ai miei ospiti (e a me stesso) un prodotto nuovo, curioso e mai provato, ma semplice da gustare.

Questa narrazione trova spazio nella comunicazione social rivolta ad aumentare l’awareness e a convogliare click sul sito www.clarashop.it, ma anche in uno schema offline che mira a far “interagire” il consumatore col prodotto. Provandolo, infatti, se ne trae tutta la qualità.

Il progetto Clara è costantemente in divenire. Ma per ora… resta un segreto 😉