Search

Blog

Come aumentare la performance di Instagram, +1.730% in un anno per Arredo3

I social network sono un’arma potente, ma il loro ritorno sull’investimento non è sempre diretto. Per me la sfida è quindi una sola: farli crescere, senza che questa crescita sia fine a sé stessa, ma integrandola in un processo più ampio.

Gestisco in prima persona la presenza sui social network e l’attività di Digital PR dell’azienda Arredo3, fra i principali produttori di cucine in Italia. Durante la mia attività di social media manager mi confronto spesso con l’azienda e insieme ci facciamo sempre la stessa domanda: come aumentare il ritorno sull’investimento della nostra presenza social?

Misurare i risultati dell’attività sui social network

Alla base della nostra strategia di presenza online, e in particolare sui social, ci sono due punti fermi: il primo è la qualità dei contenuti, intesa in senso lato e “contemporaneo” (per qualità intendiamo contenuti capaci di suscitare interesse, stupore o coinvolgimento); il secondo è invece la misurazione degli effetti che i social hanno sull’intera strategia di comunicazione integrata. In particolare, Instagram era il social che più di tutti sentivamo di dover far crescere: una presenza strategica, ma ancora poco solida.

Individuare le metriche giuste per valutare gli effetti del lavoro di social media management (i cosiddetti KPI – Key Performance Indicators) non è scontato, ma noi preferiamo fare le cose semplici – nel senso buono del termine. Abbiamo quindi scelto di prendere in considerazione principalmente due parametri: la crescita del profilo e la ricaduta sul traffico del sito.

Azioni per la crescita di Instagram

Per dare una spinta al profilo Instagram di Arredo3 abbiamo messo in campo queste azioni:

  • Miglioramento della qualità intrinseca delle foto
  • Pianificazione attenta dei contenuti
  • Aumento del dialogo con gli utenti, in modo da creare interesse reciproco
  • Utilizzo di un ventaglio di hashtag sempre aggiornato e sempre specifico, in base alla foto pubblicata
  • Uso degli user generated contents, i contenuti creati dai nostri follower, per aumentare il senso di condivisione
  • Abbiamo evitato l’uso massivo di azioni pubblicitarie create dalla piattaforma Facebook: ci siamo limitati all’estensione pubblicitaria di alcuni contenuti selezionati.

Niente trucchi e niente segreti quindi, solo esperienza, intuito, strumenti del mestiere e un utilizzo consapevole delle caratteristiche specifiche del social (già, perché non tutti i social sono uguali e non si può replicare un piano editoriale limitandosi al copia e incolla).

Risultati ottenuti su Instagram

I risultati? Nel primo semestre del 2017, in soli 6 mesi, il profilo Instagram Arredo3 ha guadagnato il 50% dei suoi follower totali. Il restante 50% era stato acquisito in due anni, fra gennaio 2015 e dicembre 2016. Certamente abbiamo ereditato un “patrimonio” di follower, ma abbiamo saputo innescare un processo di crescita esponenziale che, fino a quel momento, non si era mai verificato. Anche l’engagement è cresciuto a dismisura, del 225% rispetto al periodo precedente.

Il sito web ne ha beneficiato e non poco. Nei primi 3 mesi di attività la crescita del traffico al sito proveniente da Instagram era cresciuta del 300% circa. Dopo 6 mesi era aumentata del 1.730% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

  • 50% dei follower totali guadagnati in 6 mesi (rispetto ai precedenti 24 mesi)
  • +225% aumento engagement
  • +1.730% il traffico generato da Instagram sul sito Arredo3.it

Convertire i follower social in potenziali clienti

Il nostro obiettivo dichiarato è far sì che fan e follower Arredo3 diventino clienti o, se lo sono già stati, web influencer. Per questo abbiamo premiato chi ha voluto condividere contenuti con noi e abbiamo dirottato il traffico dai social su pagine specifiche, puntando ad acquisire lead qualificate. Anche queste in aumento sensibile.