Search

Blog

Arredo3, i social crescono del 395%

Nel 2017 ho gestito la presenza social di Arredo3, quarto produttore di cucine in Italia. I risultati hanno dato ragione alle scelte fatte insieme all’azienda, segnando un +395% alla voce traffico al sito proveniente da social.

Il 2017 è stato un anno di passaggio per i social media manager: il crollo della visibilità organica di Facebook è stato compensato dall’ascesa di Instagram e dal rafforzamento delle strategie per portare traffico al sito tramite questo canale. La presenza social di Arredo3 è cresciuta moltissimo, rafforzando in modo significativo la visibilità dell’azienda agli occhi del pubblico.

L’impatto dei social sul sito

Per correttezza e segretezza non voglio dare numeri assoluti, ma solo relativi. L’aumento del traffico complessivo da social è stato del +395%, con una crescita di Facebook pari a +84%, Pinterest +52% e Instagram +1.050%. Il pubblico social acquisito, inoltre, è di miglior qualità rispetto al 2016: ad esempio, questi utenti visitano di più il sito (+217%) rispetto a quanto non facessero quelli dell’anno scorso.

La crescita del pubblico social

Facebook è cresciuto di quasi 1.100 fan al mese: di questi l’80% in modo organico (non grazie alla pubblicità). L’incremento medio della portata (visualizzazioni dei post) ha superato il +100% rispetto al 2016.

Instagram è esploso, registrando un balzo di quasi 4.000 follower assolutamente organici (odio anche solo pensare all’acquisto di follower fasulli o di attuare la tecnica del followback), il che vuol dire una grande crescita (+220%) se si pensa che dal 1 gennaio 2015 al 1 febbraio 2017 il totale dei follower acquisiti ammontava a poco più di 2.500.

Metodo e tecnica per la crescita nei social

Ovviamente una crescita così significativa non è frutto del caso. Volendo sintetizzare e limitandomi a quanto è giusto che io possa dire, la crescita di Arredo3 nei social è dovuta principalmente a questi fattori:

  1. Maggior interazione con il pubblico, sotto forma editoriale
  2. Piani editoriali separati su Facebook e Instagram
  3. Ricerca costante di nuove tipologie di contenuto
  4. Più coerenza comunicativa e immagine dell’azienda migliorata
  5. Attenzione al dialogo con il pubblico (commenti, messaggi privati…)
  6. Strategia complessiva chiara ma cambiamento di tattica frequente
  7. Utilizzo più attento delle risorse pubblicitarie
  8. Dialogo con influencer del web
  9. Interconnessione fra gli strumenti di comunicazione in uso
  10. Crescita complessiva e commerciale dell’azienda